Seleziona una pagina

Contributo a fondo perduto perequativo a chi spetta e come richiederlo

Lo studio Navalesi, commercialisti di Pisa, vi informa che l’articolo 1, commi da 16 a 27, del decreto-legge 25 maggio 2021, n. 73, convertito, con modificazioni, dalla legge 23 luglio 2021, n. 106, ha previsto l’erogazione di un contributo a fondo perduto per:

  • i soggetti esercenti attività d’impresa, arte e professione che producono reddito agrario, titolari di partita IVA residenti o stabiliti nel territorio dello Stato, che nel secondo periodo di imposta antecedente al periodo di entrata in vigore del presente decreto abbiano conseguito un ammontare di ricavi o di compensi non superiore a dieci milioni di euro.

Il contributo a fondo perduto in argomento spetta a condizione che vi sia un peggioramento del risultato economico d’esercizio relativo al periodo d’imposta in corso al 31 dicembre 2020, rispetto a quello relativo al periodo d’imposta in corso al 31 dicembre 2019, in misura pari o superiore alla percentuale definita con decreto del Ministro dell’economia e delle finanze.

In attesa dell’emanazione del decreto ministeriale che definirà la percentuale di variazione del risultato economico d’esercizio tra i due periodi d’imposta, con il presente provvedimento sono definiti i citati campi delle dichiarazioni dei redditi relative ai periodi d’imposta in corso al 31 dicembre 2019 e al 31 dicembre 2020 necessari per la determinazione del valore dei risultati economici d’esercizio.

il nostro team di consulenti e commercialisti di Pisa vi informa che l’istanza per il riconoscimento del contributo di cui si tratta può essere trasmessa solo se:

la dichiarazione dei redditi relativa al periodo d’imposta in corso al 31 dicembre 2020 è presentata entro il 30 settembre 2021 (termine prorogato rispetto all’iniziale 10 settembre previsto dalla norma, in base alle richieste inviate al MEF dalle associazioni di categoria in primis quella del CNDCEC con lettera al Ministro Franco).

Lo studio Navalesi, commercialisti di Pisa,  offre la consulenza per render fruibile il nuovo contributo e aiutarvi in questo momento di difficoltà.